Disortografia

La disortografia è un disturbo specifico dell’apprendimento che riguarda la componente ortografica della scrittura.

Questo significa che la scrittura presenta degli errori di ortografia e nonostante il tempo che passa, l’apprendimento non si consolida e gli errori persistono.

Vi è perciò una mancata automatizzazione nell’utilizzo della grammatica e/o della punteggiatura e nella trasposizione del suono nel corrispondente segno scritto.

Alcuni errori sono di tipo fonologico, cioè si sentono quando si legge un testo con errori ortografici.
Per esempio, viene scritto “viore” al posto di “fiore” oppure “alto” al posto di “altro”.
Questi errori si identificano nell’omissione o aggiunta di lettere, nell’inversione di lettere.

Altri errori sono detti non fonologici, cioè si vedono quando si legge un testo con errori ortografici, ma non si sentono. Per esempio, viene scritto “quore” al posto di “cuore” o “loro” al posto di “l’oro”.

Siamo quindi di fronte alla scrittura errata di parole e frasi che detengono lo stesso suono ma lettere differenti, alla separazione non corretta delle parole o viceversa alla loro unione.

Inoltre, può esserci un ricorrente utilizzo errato delle doppie, degli accenti, delle maiuscole.
 

Nome*
Sede di Riferimento*
Questo campo serve per la convalida e dovrebbe essere lasciato inalterato.

 
L’individuo con queste difficoltà, si sente generalmente affaticato durante la scrittura di testi e nel dettato.
Nonostante le esercitazioni potrebbe comunque non trovare un certo miglioramento e provare disagio e demotivazione a causa degli insuccessi scolastici.

La disortografia, in quanto disturbo specifico dell’apprendimento (DSA), ha natura neurobiologica ed è innata.
Non è invece collegata ad un’intelligenza inferiore alla media. Di solito, i primi segnali vengono osservati durante la frequenza della scuola primaria.

È quindi importante indirizzarsi verso la possibilità di una valutazione delle fatiche osservate; in questo modo può essere identificata l’eventuale presenza di un disturbo.
Alcuni test specifici, somministrati da professionisti specializzati, permettono di effettuare il percorso psicodiagnostico appropriato.

In presenza di difficoltà legate all’ortografia e nel caso di una diagnosi di DSA, è funzionale effettuare incontri specialistici volti a trattare la problematica.

Il potenziamento della disortografia prevede esercizi strutturati, utilizzo di strategie e di strumenti compensativi per supportare l’apprendimento e facilitarlo.
In alcuni casi, l’intervento prevede anche il rafforzamento di alcune funzioni cognitive (per esempio, la memoria).

La conquista di una maggiore autonomia nell’area di difficoltà permetterà di migliorare il proprio senso di autoefficacia.