Bassa Autostima

L’autostima è l’insieme dei pensieri e delle valutazioni che ciascun individuo ha di se stesso e che riguardano la soddisfazione di sé e la consapevolezza del proprio valore.

L’autostima può variare nel tempo a seconda della fase di vita che il soggetto sta vivendo o delle circostanze che sta affrontando.

Spesso l’autostima è il risultato dell’interazione tra ciò che noi realmente siamo e ciò che vorremmo essere, le aspettative che abbiamo e i progetti che vogliamo realizzare.

Quando ciò che siamo coincide con ciò che desideriamo, il soggetto ha alta autostima, quando invece l’immagine che si ha di sé è diversa da ciò che il soggetto è, la stima che egli ha sulla sua persona può calare drasticamente.

Si parla, in questo caso, di bassa autostima.

Chi ha bassa autostima, spesso è eccessivamente autocritico, fa più fatica a mettersi in gioco nei contesti in cui si trova, ha una scarsa fiducia di sé e del mondo circostante, fatica a prendere decisioni e a sostenere i propri progetti nel tempo.

Talvolta, inoltre, tende a descriversi con le parole che un’altra persona gli attribuisce, con la tendenza spesso a dipendere da altri e a ricercare continuamente il consenso da loro.
 

Nome*
Sede di Riferimento*
Questo campo serve per la convalida e dovrebbe essere lasciato inalterato.

 
Talvolta capita che chi ha bassa autostima fatica maggiormente ad entrare in rapporto con gli altri e a mettersi in gioco nelle differenti situazioni che vive.

Ciò causa un malessere e una insoddisfazione che può colpire vari aspetti della vita: famigliare, lavorativo, sociale…

Diversi studi hanno, poi, individuato come in casi importanti di bassa autostima si può avere a che fare con disturbi d’ansia, disturbi depressivi o alimentari.

Ma da cosa può essere causata una bassa autostima?

Tra i fattori di rischio possono esserci episodi di trascuratezza, episodi di abbandono, esperienze di esclusione, frequenti critiche da parte delle figure di riferimento, esposizione ad eventi traumatici.

La psicoterapia, in questo caso, può aiutare il soggetto a conoscersi meglio, a modificare l’opinione e l’immagine che egli ha di sé, a focalizzare l’attenzione non solo sugli aspetti negativi ma anche positivi, con lo scopo di ottenere maggior benessere psicologico, fisico e sociale.